La vita è un mistero che comprende il silenzio, che è libero dal movimento.
Il silenzio è la negazione totale del movimento.
Vimala Thakar, Il mistero del Silenzio, Ubaldini Ed.

Incontro di silenzio interiore

La parola meditazione richiede un grande rispetto. Per alcuni meditare è riflettere su qualcosa, è un processo riflessivo analitico, per altri è pregare, visualizzare, respirare consapevolmente, ma la meditazione non è questo, è uno stato di coscienza interiore senza definizione, senza giudizi, uno stato di purezza, in cui non c’è niente di definito, in cui tutte le possibilità sono aperte, in cui non c’è il fare, l’esigenza di apparire. Un oceano puro di consapevolezza, dove diventiamo vita, uno stato di gioia, estatico. Il termine meditazione potete trovarla nei Yoga sūtra, nelle Upaniṣad con il termine di dhyāna.

Il processo meditativo non dipende da noi ma è un accadimento che ha a che fare con il nostro vissuto. Noi attraverso la pratica possiamo educarci a conoscere il contenuto e il funzionamento della nostra mente ed educarla al silenzio. La pratica che vi propongo è un’educazione al silenzio interiore.

Da ottobre a maggio ci incontriamo 1 volta al mese per sperimentare in gruppo gli effetti benefici della “pausa”, della sospensione delle azioni e dei pensieri condizionati, propedeutici ad una dimensione meditativa.

La meditazione è guidata e preceduta da letture di orientamento allo stato di silenzio.

  • LUNEDI' 16 SETTEMBRE / 14 OTTOBRE / 11 NOVEMBRE / 9 DICEMBRE 2019 / 13 GENNAIO 2020 / 10 FEBBRAIO 2020 /9 MARZO 2020 / 20 APRILE 2020

    c/o SPAZIO SENSIBILE – JESI